Chirurgia plastica anche per le sopracciglia rifatte

Trapianto di ciglia e sopracciglia
Trapianto di ciglia e sopracciglia

C’è chi se le strappa con la pinzetta, chi usa la ceretta, altre usano il sapone depilatore ed altre ancora, coraggiose, addirittura le rasano via con il regolabarba del compagno e poi lavorano “di fino” con il rasoio vero e proprio.
Stiamo parlando delle sopracciglia, quell’arcata di peli che, se ben curata ci dona uno sguardo aristogratico e distinto e se lasciata allo stato brado rischia di far sembrare che indossiamo una fascia antisudore nera.

Adesso, dopo anni di attenzione maniacale verso questo ciuffetto di peli e la sua regolazione micrometrica (ad ala di gabbiano, folto al centro e sottile ai lati, in linea quasi retta…), una nuova follia – tutta americana, inutile a dirsi – è la chirurgia estetica per le sopracciglia, un vero e proprio trapianto di follicoli presi dalla nuca per rinfoltire un’arcata spelacchiata dai troppi strappi e riprendere a giocare con le linee, rette o curve che siano.

Al primo posto – naturalmente – i motivi ricostruttivi che vengono causati da traumi più o meno seri e che interessano la zona del sopracciglio, guastando la linearità di un volto. Appena dopo – ancor più naturalmente – arrivano le motivazioni estetiche.

Il tatuaggio delle sopracciglia
Il tatuaggio delle sopracciglia

Al pari dei trapianti di capelli, la tecnica per la ricostruzione ed il rinfoltimento delle sopracciglia prevede il prelievo di qualche decina di capelli dalla zona della nuca, una regione del cuoio capelluto che non vede mai o quasi l’arresto della crescita, grazie a piccole incisioni lungo l’arcata i capelli vengono letteralmente piantati nella nuova sede per poi riprendere a ricrescere entro sei mesi dall’intervento – eseguito con leggera anestesia locale.

Nessun rischio di rigetto (il corpo accetta i follicoli impiantati come propri) e ricrescita perfetta sono il risultato tanto atteso. Il procedimento può essere applicato addirittura alle ciglia per le quali il procedimento è analogo: prelievo dalla nuca, microincisioni lungo le palpebre, reimpianto, attesa.

Nel nostro Paese, la tendenza è nuova e parecchio trendy ma negli USA è già cosa di tutti i giorni: star e starlette fanno a gara ad avere le ciglia e le sopracciglia più folte e curate (oltre a tutto il resto) e – pare – che proprio ciglia e sopracciglia rientrino nei nuovi canoni di bellezza assoluta ai quali aderire e sottostare. La Kidman, ad esempio parla di un ritocco ogni mese e mezzo circa e la Campbell confessa di preferire il remake di ciglia e sopracciglia all’applicazione (e la disapplicazione) di rimmel.

Esperti mondiali di riferimento per questo nuovo trend della bellezza sono per l’America il chirurgo Alan Bauman di Boca Raton, FL, comparso più volte su Vogue e W Magazine, Jeffrey Epstein a Miami FL e per l’Inghilterra il dott. Bessam Farjo di Manchester o diversi studi di Shanghai dove gli addetti ai lavori si fanno una concorrenza forsennata.

1 thought on “Chirurgia plastica anche per le sopracciglia rifatte

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: